domenica 6 luglio 2008

Giarre e Riposto: parole e immagini d'epoca




Di zuccuru è la porta ca trasiti,
di zuccuru è la seggia ca vi assittati,
di zuccuru è la tazza ca viviti,
di zuccuru è la pasta ca manciati,
e vui, figghiu
zza, di zuccuru siti,
a cu' parra ccu vui, l'azzuccarati



(canto d'amore a Giarre) *


Rusidda bianca,
cu' havi dinari picca,
sempri cunta,
e cu' havi 'a mugghieri bedda,
sempre canta

(un detto diffuso a Riposto) *






* questi detti sono tratti dal libro: AA.VV, a cura di G. Vecchio " La cultura popolare del territorio jonico-etneo", c.u.e.c.m editrice - Catania 1990

3 commenti:

Isidoro ha detto...

In una delle due foto si intravede la mia casa :-)
Grazie per queste cosine deliziose che hai postato.
Ciao
Isidoro

riri ha detto...

Ciao Frida cara,vedere queste foto mi fa sentire più vicina la Sicilia,soprattutto Giarre e Riposto,adesso che so dove abita I.verrò a trovarvi al più presto
:-))

Frida ha detto...

@ Isidoro - Son contenta che ti sia piaciuto, questo post, e che tu ci abbia anche intravisto la tua casa :-)
Un bacio
@ Rosy - Eh, si! Così, prima di venire qui da noi, conosci già molte cose..Anche i luoghi come erano un tempo..:-)
Un bacio anche a te e a presto,
Frida